Search vs. Display Advertising

Search vs. Display Advertising: cosa significa?

Sia i principianti che i pubblicitari stagionati spesso hanno difficoltà a decidere se utilizzare annunci di ricerca (Search ADV), annunci display (Display ADV) o entrambi. Ci sono diversi fattori da prendere in considerazione quando si decide quale tipo di campagna sia giusta per te.

Ecco quattro diversi fattori che possono aiutarti a decidere se gli annunci di ricerca o display sono migliori per i tuoi obiettivi PPC. 

1. Volume di ricerca

La prima grande differenza tra i due tipi di annunci è che gli annunci display utilizzano un approccio push, mentre gli annunci di ricerca utilizzano un approccio pull. In altre parole, le persone che incontrano i tuoi annunci di ricerca sono già alla ricerca del tuo prodotto, mentre le persone di solito visualizzano annunci display perché sono stati presi di mira dopo aver guardato un video, aver letto e-mail o aver navigato sul Web. Conoscere la differenza tra questi due approcci può aiutarti a determinare rapidamente la strategia giusta in base al brand o alla consapevolezza del prodotto / servizio.

Per determinare quanto gli utenti conoscano il tuo brand o i tuoi prodotti, puoi utilizzare lo strumento AdWords Keyword Planner e Google Trends per determinare il volume di ricerca. Se il tuo marchio o i prodotti che vendi hanno una buon volume di ricerca, allora è una buona idea iniziare con una campagna pubblicitaria di ricerca.

D'altra parte, se non c'è molto volume, potresti trarre maggiori benefici dalla creazione di annunci display che alla fine contribuiranno a creare consapevolezza del tuo marchio e dei tuoi prodotti. Qui sotto puoi vedere le idee per le parole chiave basate sui "servizi in ppc" insieme al volume di ricerca e alla competizione per parole chiave.

2. Brand awarness: consapevolezza del marchio

Se sei una nuova società o stai vendendo un prodotto o un servizio di cui le persone non sono a conoscenza, potresti iniziare concentrandoti sul branding con i tuoi annunci display. La Rete Display di Google è un ottimo modo per entrare in contatto con potenziali clienti che ancora non conoscono il tuo marchio.

Per utilizzare un esempio di vita reale, le campagne display sono quasi come la pubblicità in un'arena sportiva. Ci sono sponsorizzazioni e banner in tutto l'arena, ma tutti sono concentrati sul gioco. Questo è comunque un buon investimento per gli inserzionisti, tuttavia, poiché conoscono il loro pubblico e possono mettere in relazione il loro marchio o i loro annunci con la loro esperienza sportiva, rendendo questi annunci estremamente rilevanti per il pubblico di destinazione.

Questo è un approccio simile alla pubblicità display - anche se le persone che vedono annunci display di solito fanno qualcos'altro online, puoi indirizzare un pubblico specifico in modo che prestino attenzione ai tuoi annunci, rendendo il tuo investimento utile. Gli annunci display ti consentono di scegliere come target persone basate su dati demografici o quali parole chiave si trovano nel contenuto che stanno leggendo.

Inoltre, se conosci i siti specifici in cui il tuo pubblico trascorre il tempo, puoi scegliere come target anche quelli facendo offerte su siti specifici sulla Rete Display. Tieni presente che, proprio come qualcuno in un evento sportivo, non può acquistare subito un prodotto, il pubblico che hai scelto come target non potrebbe effettuare immediatamente un acquisto. Tuttavia, nel momento in cui dovranno effettuare l'aquisto di un prodotto o servizio simili al tuo, saranno più propensi a ricordare il tuo marchio.

Per valutare le prestazioni delle tue campagne display di branding, puoi creare una campagna di ricerca che includa solo termini di brand. Per lo meno, dovresti vedere un aumento del numero di impressions su questi termini man mano che la campagna display prosegue. Questa strategia utilizza l'approccio push per creare il pull.

 

3. Budget limitato

Il prossimo modo di scegliere la tua strategia è determinare il tuo budget. Quanto è grande? Dove c'è spazio per crescere in base ai dati?

Se il tuo budget è limitato, gli annunci di ricerca sono probabilmente l'opzione migliore per iniziare. Far crescere il tuo brand con annunci display di solito richiede un budget molto più ampio e probabilmente non avrà un ROI positivo. Questo perché gli annunci di ricerca hanno in genere tassi di conversione più elevati e giustificano un aumento del budget. Una volta che puoi razionalizzare la spesa di un budget più ampio, puoi decidere se mettere quei fondi extra nella tua campagna di ricerca di successo o espanderla alla rete display.

4. Servizi urgenti

Se consideri la tua attività un servizio "urgente", è probabilmente una buona idea iniziare con gli annunci della rete di ricerca. Un servizio "urgente" può includere una vasta gamma di aziende, come fabbri, carro attrezzi, veterinari aperti 24 ore e dentisti. Si tratta di servizi di cui normalmente non si usufuisce mentre qualcuno sta leggendo le notizie e a cui capita di vedere il tuo annuncio display. Tuttavia, quando qualcuno rimane chiuso fuori di casa o gli si guasta l'auto, è probabile che cercheranno un servizio di cui hanno bisogno nell'immediato.

Un'altra considerazione da fer riguardo ai servizi "urgenti": è probabile che questi vengano cercati da un dispositivo mobile. Non solo le ricerche su dispositivi mobili crescono ogni anno, anche gli stessi dispositivi vivavoce aumentano e di conseguenza la quantità di ricerche vocali quotidiane. Ciò significa che se hai un'attività con un servizio "urgente", dovresti fare pubblicità sui dispositivi mobili.

Mentre l'aumento delle ricerche su dispositivi mobili ha spinto le aziende a rendere i loro siti web mobili responsive, la crescente tendenza delle ricerche vocali potrebbe rendere questa caratteristica di design leggermente meno importante. Infatti, se queste ricerche sono fatte tenendo le "mani libere", il ricercatore potrebbe non avere il tempo o l'interesse di visitare un sito Web. E' possibile che desideri invece effettuare una chiamata rapida. Per rendere ciò il più semplice possibile per l'utente, puoi utilizzare le estensioni di chiamata. Questo aiuta l'utente a convertire più velocemente e a farlo diventare un cliente. 

Call Extension Example

 

Una combinazione di ricerca e visualizzazione di strategie PPC

L'ultimo modo per scegliere tra la ricerca e la pubblicità display nel 2018 è fare entrambe le cose. Mentre gli annunci display sono in genere visti come specchietti per il branding, un processo di attribuzione ben mappato e miglioramenti nella tecnologia aiutano a mostrare il ROI delle campagne display. Ad esempio, le conversioni cross-device aiutano a mostrare il valore che gli annunci hanno dai dispositivi mobili monitorando quando un utente fa clic su un annuncio mobile, ma lo converte in un dispositivo diverso e viceversa.

Se hai il budget nel 2018, entrambi possono funzionare. Consiglio di farlo eseguendo due campagne separate, una sulla rete di ricerca, l'altra sulla rete display. Mescolare in un unica soluzione le due campagne può rendere difficile la visualizzazione delle metriche e, soprattutto, l'ottimizzazione. Quando separi le tue campagne, invece, puoi vedere le metriche affiancate. Questo ti consentirà di prendere una decisione e capire quale soluzione è la migliore e quale su cui andare avanti, e forse questo significa andare avanti con entrambe. Di seguito è riportato un esempio di esecuzione di una ricerca e di una campagna display contemporaneamente.

Search vs. display campaigns

 

Cosa dovresti scegliere?

Nella mia opinione, risponderei alla domanda "dovrei usare annunci Search o annunci display nel 2018?" Con una risposta semplice: dipende. Come ho delineato sopra, ci sono diversi fattori da analizzare e prendere in considerazione, quindi analizzate ogni area di influenza prima di immergervi in una scelta. Se disponi del budget, l'esecuzione di campagne di ricerca e display ti fornirà risultati ottimali.

seo plugin e-max.it

Graficatelli fiorella locatelli web designer

Autore: Fiorella Locatelli

Digital Marketing e Social Media manager, si occupa di SEO e online brand communication.
Visita i canali social: Facebook, Twitter o LinkedIn.


Graficatelli © 2018 - Blog di Web design. CF: LCTFLL89H47A246A

Tel: (+39) 340 80 59 892 - Email: info@graficatelli.it

sitemap | privacy | cookies